La certificazione biologica

La certificazione dei cosmetici non costituisce un obbligo di legge, è una libera scelta.

Per ottenerla abbiamo scelto di affidarci a ECOCERT che è un organismo indipendente di controllo e di certificazione le cui attività sono verificate dalle autorità pubbliche francesi (Cofrac).

Attivo dal 1991 nello sviluppo di standard di certificazione, promuove un approccio end-to-end, dal campo al consumatore, con disciplinari standard sia per l’agricoltura biologica che per la produzione di prodotti cosmetici ed alimentari biologici.

È il primo ente indipendente di certificazione per i prodotti cosmetici biologici al mondo. Presente in 85 paesi ad oggi ha certificato globalmente più di 1.400 aziende e più di 25.000 prodotti.

Certifica il 90% dei prodotti da agricoltura biologica nella Comunità Europea ed il 30% di quelli mondiali.

Grazie ad una visione ‘green’ globale ha sviluppato anche disciplinari standard di certificazione per l’ambiente:

  • Gestione del territorio
  • Protezione della biodiversità
  • Agricoltura sostenibile

e per il cambiamento climatico:

  • Carbon footprint
  • Reforestation & solidarity

Gli standard ECOCERT per i cosmetici biologici

I disciplinari applicati da ECOCERT alla certificazione dei cosmetici naturali e biologici sono tra i più restrittivi al mondo e prevedono un processo di validazione che coinvolge:

il packaging:

  • sono ammesse solo materie prime 100% riciclabili
  • non è ammesso l’over-packaging, se possibile va adottato solo il packaging primario
  • si applica un controllo sulle specifiche tecnico-produttive del packaging
  • si verificano i contenuti informativi delle etichette

le formulazioni:

  • almeno il 95% delle materie prime deve essere di origine naturale
  • almeno il 95% delle materie prime di origine vegetale deve provenire da agricoltura biologica
  • in totale il 10% di tutte le materie prime deve provenire da agricoltura biologica
  • devono essere prive di OGM, parabeni, phenoxyethanolo, nano-particelle, siliconi, PEG, profumi e coloranti sintetici
  • come conservanti sono ammesse solo sei sostanze

i metodi produttivi:

  • devono dare garanzia di sostenibilità ecologica (consumi, uso delle risorse)
  • devono dare garanzia di sicurezza per i lavoratori e i consumatori
  • devono prevedere l’adozione di misure igenico-sanitarie certificate

le materie prime:

  • devono essere certificate biologiche e naturali
  • devono provenire esclusivamente da fornitori certificati
  • devono essere prodotte secondo procedimenti di produzione certificati

Costituiscono quindi la migliore garanzia per i consumatori.

Gli standard ECOCERT per l’agricoltura biologica

Questi standard sono conformi alle principali normative internazionali:

  • European regulation EC
  • Standard USDA per la certificazione NOP (National Organic Program)
  • Standard MAFF per la certificazione JAS (Japanese Agricoltural Standard)

Promuovono metodi di coltivazione:

  • sostenibili per l’ambiente, a basso rischio e impatto
  • attenti al consumo delle risorse (suolo, acqua, aria…)
  • rispettosi della biodiversità
  • che prevedano l’uso esclusivo di additivi biologici, sostanze naturali o derivate, fertilizzanti minerali a bassa solubilità